Un saluto a Eleonora che mangia con i ladruncoli

Un saluto a Eleonora che mangia con i ladruncoli

«Il mio sogno è di aprire una comunità per minorenni sottoposti a misure alternative di detenzione. Ora faccio la volontaria in un centro di prima accoglienza. Mangio con loro, cerco di rasserenarli»: parole di Eleonora Brandini, 29 anni, milanese, che ho letto nel Corsera del giorno di Pasqua e alle quali brindo con un bicchiere di VINO NUOVO. In esso sentenzio bellamente che Eleonora fa in piccolo quello che Teresa di Lisieux pregava in grande: mi sa che vi conviene andare a leggere.