Le parole del patriarca ai suoi preti

Le parole del patriarca ai suoi preti

Questa mattina il nuovo patriarca di Venezia Francesco Moraglia ha incontrato il clero veneziano. Qui potete trovare il testo completo dell’intervento del nuovo pastore della Serenissima. Vi propongo un passaggio del suo discorso:

“Amiamo più le nostre reti e le nostre barche che non il pescare, la fatica e l’impegno della pesca. Fuori di metafora, si rischia d’amare più le opere, i titoli accademici, le nostre pubblicazioni, le strutture che abbiamo costituito e ci circondano e servono alla nostra attività pastorale che non il fine per cui quelle cose sono state costituite, ossia le anime. Il rischio è essere organizzatori, impresari, docenti, intellettuali, psicologi, assistenti sociali e non pastori”.